Alpidoc

La rivista di chi ama le Alpi d’Oc

Alpidoc è un trimestrale nato nel 1992 per iniziativa dell’associazione Le Alpi del Sole, che oggi riunisce le 14 sezioni del Club Alpino Italiano della provincia Cuneo più quelle di Cavour e di Savona.

Oltre che venire inviato per posta ai soci ordinari delle suddette sezioni e agli abbonati diretti, il trimestrale è distribuito nelle principali edicole della provincia di Cuneo.
Da sempre diretta da Nanni Villani, la rivista – nel suo settore una delle poche ancora edite a livello nazionale – si occupa a 360° gradi delle Alpi d’Oc, dalle Liguri alle Cozie, proponendo notizie di attualità, dossier, interviste, articoli su alpinismo, scialpinismo, arrampicata, escursionismo, trekking, mountain bike, speleologia, natura, cultura, proposte di itinerari, approfondimenti, storie e racconti.

In tempi recenti, in occasione di due eventi molto speciali, sono stati realizzati due numeri monografici di Alpidoc: il numero 79, dedicato al 150° anniversario della prima salita al Monviso, e il numero doppio 83/84, per celebrare i vent’anni della testata e fare il punto su quanto e come è cambiato il mondo della montagna negli ultimi due decenni.

L’ultimo numero

Alpidoc 95

La foto di copertina di questo numero, un magnifico stambecco "unicorno", è opera del saviglianese Massimo Alloi, scelto come primo "fotosensibile" (leggere l'articolo per capire…) e protagonista di una lunga chiacchierata sulla fotografia nell'era dei social.

Sempre in tema di protagonisti, Gianni Battimelli racconta il suo incontro con un alpinista insignito nel 2016 del premio Nobel per la fisica, il britannico Mike Kosterlitz, autore di alcune mitiche prime salite nelle Alpi Sud-Occidentali e passato alla storia come uno degli antesignani del Primo Mattino.

Ma protagoniste di primo piano, e a pienissimo titolo, sono, in un'intervista a firma di Andrea Parodi, anche Alice Arata e Elisabetta Caserini, la prima cordata femminile ad aver salito, lo scorso ottobre, oltretutto in giornata, la Via Diretta allo Scarason.

Un'altra donna, Paola Giacomini, autentico "spirito libero", è – di nuovo – la protagonista di una insolita traversata delle Alpi a cavallo sulle orme del percorso compiuto dalla coppia di lupi Slavc e Giulietta, un viaggio che ha dato origine a una serie di incontri e interviste a coloro che hanno avuto a che fare con il ritorno del predatore sulla catena alpina.

Doveroso infine il ricordo di altri tre protagonisti, nel senso di figure di primo piano per le montagne d'Oc, recentemente scomparsi: Michelangelo Bruno, autore di guide e ricerche etimologiche sulle Alpi provenzali; Mario Maffi, uno dei fondatori del Gruppo Speleologico Alpi Marittime che per primo documento l'esistenza delle foibe nel Carso; Gabriele Landra, volontario del Soccorso Alpino.

Come di consueto, il numero riserva numerose pagine alle rubriche: Mondo CAI, Sentieri e Rifugi, Speleologia, Notizie dalle Sezioni; in particolare si segnala però l'editoriale di Nanni Villani che sottolinea l'importanza del questionario messo on line in concomitanza con il 25° compleanno della rivista. Un modo per chiedere ai lettori: quale rivista volete?

Consulta il sommario

Alpidoc, 80 pagine, 3,50 euro
Abbonamento 3 numeri, 11 euro
Dove potete trovare Alpidoc